cooperativa edilizia a perprietà indivisa, socio, coop, flavia, housung sociale, social housing, case albergo, alloggi per studenti, affitto temporaneo, canone di godimento, affitto agevolato, canone sociale, vendita agevolata, sovvenzionata, agevolata, cuneo, saluzzo, mondovì, dogliani, savigliano, dronero, borgo s.damazzo, verzuolo, fossano, caraglio, busca, boves, manta, studio di fattibilità' cerialdo, sperimentale social housing, nuove costruzioni, risparmio energetico, fotovoltaico, solare termico, geotermico, pompe di calore, bassa emissione CO2, cappoto termico, isolamento termico,

 

 

 

 


La Società Cooperativa Flavia a proprietà indivisa nasce per dare una risposta concreta per il bene CASA che da sempre è uno dei bisogni primari dei SOCI.

 Purtroppo il diritto all'abitazione in questi anni non ha trovato spazi nei programmi dei Governi ed i risparmi di spesa hanno comportato la riduzione delle risorse economiche destinate a questo settore. 

La Cooperativa Flavia ritiene che solo con l'apporto delle cooperative a proprietà indivisa si possa concretamente affrontare e dare risposta a quelle fasce sociali mono reddito o con reddito medio basso, con dei programmi mirati di Housing Sociale.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


La Cooperativa Indivisa Flavia


La cooperativa edilizia Flavia  nasce nel 1972, come molte altre cooperative sulla spinta delle lotte operaie degli anni 70, per soddisfare un  bisogno primario, la “fame di case”,  comune a  questa classe sociale e non solo, cresciuta in modo esponenziale con il boom economico a seguito dell’emigrazione di migliaia di famiglie dalla campagna e dalle  montagne verso le città industrializzate.  

            Si costituisce il  29. 4.1972  su iniziativa di un gruppo di operai e impiegati  che  decisi a realizzare un  diritto:  darsi una casa,    hanno capito che solo unendo le forze si poteva realizzare un obiettivo così grande per persone non certo ……….capitaliste    

            Dopo qualche anno, fruendo anche di contributi pubblici, con tanti sforzi , tanti sacrifici tanto impegno volontaristico l’obiettivo fu raggiunto e nel 1978 furono consegnati ai Soci nel Quartiere di Cerialdo a Cuneo i  primi 72 alloggi   (i quali corrispondevano un canone di godimento mentre la proprietà rimaneva dell’intera cooperativa)                   

Da lì  è iniziata  la vita della cooperativa con  una precisa missione: quella di provvedere con spirito mutualistico e senza fini speculativi alla  costruzione di abitazioni da assegnare in uso ai Soci.  

In oltre 30 anni la Flavia ha realizzato ed assegnato in locazione permanente ai soci  500   alloggi a Cuneo, Mondovì, Caraglio, Borgo S.Dalmazzo,Dronero, Verzuolo, Manta, Saluzzo, Dogliani e continua a farlo tutt’ora collaborando con enti pubblici, associandosi con altre cooperative ed i loro consorzi.  

            Attualmente sono stati consegnati  8 alloggi a Cuneo e 6 a Dronero sono consegnati, la cooperativa ha partecipato ai nuovi bandi regionali per i finanziamenti su aree a Cuneo  Saluzzo  Savigliano  Fossano  Mondovì, al bando per la riqualificazione del quartiere Cerialdo, sono in costruzione 16 alloggi a Ronchi di Cuneo e i primi 11 alloggi a nel quartiere Cerialdo.

                

                    Nel  tempo con le modifiche legislative introdotte dal 1992 numerosi Soci  hanno potuto  acquistare, al costo storico di bilancio, l’abitazione loro assegnata diventandone proprietari.  

Negli ultimi anni il problema casa si è aggravato, la riforma degli affitti che voleva risolvere il problema lasciando al mercato la regolazione dei canoni è fallita, le case sfitte sono sempre più numerose, mentre la riduzione reale dei redditi più bassi ha fatto aumentare  le morosità incolpevoli e di conseguenza gli sfratti.  

I dati ISTAT ci dicono che circa il 20% di famiglie vive in affitto. Si tratta di famiglie con  problemi economici per lo più  anziani con pensioni medio basse,  immigrati regolari e  giovani senza posto fisso e reddito certo e di famiglie mono parentali che la separazione ha impoverito.    

Purtroppo il diritto all’abitazione in questi anni non ha trovato “casa” nei programmi del governo ed i risparmi di spesa hanno comportato  la riduzione delle risorse economiche destinate a questo settore che si sono praticamente azzerate.  

Attualmente i canoni di locazione pesano sul reddito famigliare di pensionati e dipendenti almeno per il 50% e sempre meno queste categorie possono permettersi di pagare i canoni richiesti dal mercato libero.  

La casa, come il lavoro e la salute è un bisogno primario e come tale deve trovare risposte sociali e collettive (non può essere lasciata al mercato).  

La cooperativa Flavia ritiene che  l’unica strada per risolvere questi problemi sia il rilancio dell’Edilizia Residenziale Pubblica  e che siano  necessari e urgenti alcuni interventi quali:

 

 l’approvazione a livello nazionale o regionale di una Legge quadro che definisca il servizio abitativo, svolto dalle cooperative e da altri soggetti senza scopo di lucro, d’interesse generale riconoscendo loro la finalità  sociale e il ruolo strategico in questo settore 

 

la riforma del regime dei suoli che consenta agli enti locali ed agli operatori che svolgono un servizio di interesse generale agevolazioni e procedure più snelle, efficaci ed efficienti nel reperimento delle aree da destinare all’edilizia residenziale pubblica

 

la costituzione di un Fondo Nazionale, finanziato dallo stato,  al fine di rendere certi i flussi finanziari  per il potenziamento dell’edilizia sociale, finanziando la costruzione di case in modo da  garantire  l’accesso alla locazione in cooperativa anche alle fasce di reddito più basse

 

la costituzione di un sistema di monitoraggio dei fabbisogni abitativi territoriali in modo da prevedere, programmare e  rendere efficaci e corrispondenti alla domanda gli interventi pubblici (finanziamenti)

 

Esonero o riduzione dell’ICI  delle abitazioni, costruite in regime di edilizia pubblica, locate dalle cooperative ai soci con i redditi più bassi

I risultati conseguiti dalla Cooperativa Flavia in questi anni dimostrano che mettendosi insieme si possono raggiungere obiettivi importanti,  utili ai soci ed alla collettività …..…… si può dare concretezza ai sogni.

 

 La cooperativa Flavia intende proseguire il suo impegno nel settore della casa in uso o in affitto per dare una risposta sicura e vantaggiosa alle famiglie che ancora non possono permettersi o non scelgono la casa in proprietà, prestando sempre  maggiore attenzione alla qualità e vivibilità delle abitazioni e del contesto urbano in cui sono costruite nel nome della solidarietà, del rispetto per l’ambiente e dello sviluppo sostenibile.

E’ auspicabile però, una particolare attenzione al problema abitazione da parte delle istituzioni pubbliche, una maggiore collaborazione tra tutti gli operatori del settore ed il coinvolgimento anche di altri operatori sociali al fine di promuovere e curare sul territorio non solo la  progettazione e la costruzione di case ma anche di luoghi di aggregazione sociale e di servizi per bambini, giovani, famiglie ed anziani  che consentano un reale miglioramento della qualità di vita.

   


 

Home

 


 

Sede Legale: Via Fossano n.6

12100 Cuneo - Tel.0171.695070 Fax.0171.453834

 

C.C.I.A.A. 110087 - Cod.Fisc. e P .I.V.A. 00519230049 - Albo Coop. A108054 

Webmaster by  coopflavia